I miei libri

LA MECCANICA DEI RUOLI, Cartacanta Editore, 2014

meccanicaAda e Cosmo sono gemelli, cresciuti da due donne. Nella loro famiglia gli uomini non hanno potuto o voluto metterci piede. E’ andata così. Hanno avuto una nonna come madre e una madre come sorella fragile; una bambolina di vetro a cui non chiedere mai troppo. Cosa è giusto fare quando non si ha scelta? Scappare il più lontano possibile o accettare, rendendo quell’anomalia un bisogno cui aggrapparsi come un’appartenenza?

Cosmo sceglie la fuga, la libertà di essere solo, lontano dal bisogno cannibale di una sorella che non dà tregua al rancore e al tempo stesso lo comprende come nessun altro.

Ada invece sceglie di accettare quella famiglia sghemba come l’unica possibile e resta a tenere uniti i lembi di un nido sfilacciato.

Ma il romanzo comincia a dadi tratti, a separazione avvenuta. Nel tempo circoscritto di un viaggio, quello che i due protagonisti compiranno in macchina da Torino a Noto, per assistere al funerale della nonna, si snoda la loro storia, attraverso foto mentali che Ada riesuma, come confessioni silenziose al fratello ignaro. Il lungo viaggio in auto è solo un pretesto per sottrarlo alla sua vita nuova; rispondere al perché di quel distacco, cercare ancora in lui tracce di suo fratello.

Dalle riflessioni di Ada emerge tutta la forza di un legame complesso ma indissolubile, fatto di continui scontri di opinioni, rivendicazioni crudeli e bisogni inconfessati. Ma trova posto, a tratti, anche l’ironia e la curiosità dirompente di due giovani trentenni affamati di senso. Lo sfondo è quello dei nostri tempi, bui, incerti, che non favoriscono le scelte e trasformano i diritti più scontati, come quello di una stabilità lavorativa, in traguardi lontani e poco nitidi.

Le loro due scelte, andare o restare, rappresentano il crocevia alla domanda che ogni giovane della mia generazione prima o poi si trova a porsi.

Un amore fraterno esclusivo e onnivoro; ma chi può giudicare la legittimità del loro legame? Chi può stabilire i limiti entro i quali accettare e comprendere le loro carezze, il loro continuo cercarsi?

Recensioni

E’ possibile acquistare La meccanica dei ruoli su Amazon.it

La meccanica dei ruoli di Alice Malerba è edito da CartaCanta Editore
Collana “I Cantastorie”
174 pagg. – 13,00 euro
Isbn 978-88-96629-54-3

 

MEA CULPA, Cartacanta Editore, 2012

Mea CulpaI racconti di Mea culpa riescono a stare tutti rinchiusi tra le lettere della parola distanza.

A tenere legati i personaggi, le vite e gli avvenimenti che si dipanano in queste storie è lo spazio che intercorre, quel vuoto che in un modo o in un altro permea le esistenze di tutti i protagonisti. Una lontananza a volte incolmabile, inguaribile e disperata.

Nelle pagine di Mea culpa la distanza è fisica come l’oceano sul quale viaggia la nave di Nicola che affida a un fitto carteggio con la fidanzata Benedetta la nostalgia per la sua terra e le speranze per la vita che lo attende in America. Ma è anche una lontananza sentimentale che diventa tormento per Agnese, giovane contadina salentina vittima di un amore impossibile che si ribella alle convenzioni abbandonandosi a una danza atavica e catartica.

Mentre Paolo si rassegna alla distanza morale che lo separa dalla sua futura moglie scrivendole un’ultima e lucidissima lettera prima di sacrificare sé stesso sull’altare del matrimonio.

Dieci racconti che parlano di vite distanti, spesso impegnate nella ricerca di una strada per ridurre spazi, differenze e prospettive, altre volte rassegnate a guardarsi da lontano.

Recensioni

E’ possibile acquistare MEA CULPA su Amazon.it

Mea culpa di Alice Malerba è edito da CartaCanta Editore
Collana “I Cantastorie”
104 pagg. – 12,00 euro
Isbn 978-88-96629-44-4